, Il boom delle app di fitness e salute, Migastone Blog

Il boom delle app di fitness e salute

Prima del lockdown erano poche le persone che praticavano attività fisica in casa, ma con la pandemia abbiamo dovuto cambiare molte delle nostre abitudini e sempre più persone hanno iniziato ad allenarsi fra le mura domestiche.

Le restrizioni imposte con la pandemia hanno fatto esplodere l’esigenza di praticare sport per combattere l’isolamento, quindi i consumatori si sono rivolti più che mai agli smartphone per rimanere in forma.

Con le palestre chiuse tutte le aziende del settore hanno dovuto reinventarsi e trovare nuovi modi per offrire ai clienti un’alternativa comoda e flessibile per rimanere in forma e non rinunciare all’esercizio fisico. Sono nate delle vere e proprie piattaforme che offrono allenamenti che si adattano alle esigenze del consumatore.

Prima dell’emergenza potevano andare in palestra solo i pochi che riuscivano a ritagliarsi uno spazio di tempo da dedicare al fitness, ma adesso con gli allenamenti on-demand tutti possono fare sport anche da casa propria.

Per questo i download delle app di fitness sono esplosi dall’inizio della pandemia e continuano a salire.

Infatti nel 2020 i download delle applicazioni per fitness e salute sono stati il 50% in più rispetto al 2019, con un incasso di 22 milioni di euro solo in Italia, il 64,2% in più rispetto all’anno precedente.

Una ricerca effettuata negli Stati Uniti ha dimostrato che prima della pandemia solo il 7% della popolazione aveva provato app di fitness o salute, nel secondo trimestre del 2020 la percentuale è salita fino a toccare l’80%.

Solo per citare degli esempi: la piattaforma Daily Burn durante i primi mesi di pandemia ha visto un aumento del 268% delle iscrizioni, mentre Aaptiv negli USA ha raddoppiato il traffico organico tra marzo e aprile 2020.

Hoopy, un’applicazione italiana che permette di prenotare un personal trainer per una sessione di allenamento in presenza o online, ha avuto un aumento del 20% delle richieste ogni mese nel 2020.

Adesso le palestre hanno riaperto ma non è terminata la crescita di queste app, proprio per i grandi vantaggi che offrono:

-puoi allenarti dove vuoi

-7 giorni su 7

-24 ore su 24

-costi inferiori rispetto alle palestre (anche gratuite)

Gli esperti dicono che questa grande crescita non finirà presto: si stimano 1 miliardo di utenti entro il 2024 che corrisponde ad un aumento del 50% annuo.

Si stima che anche il fatturato del settore aumenterà nei prossimi 3 anni: da 3,5 miliardi a 5,72 miliardi di dollari.

Secondo uno studio il 43% di chi ha praticato fitness attraverso piattaforme o applicazioni online continuerà ad usufruirne anche post Covid.

Oltre agli allenamenti a corpo libero e con attrezzatura si sono diffuse molto discipline come lo Yoga e il Pilates, che hanno riscontrato un aumento del 154% durante la pandemia e secondo Repubblica il mercato di queste discipline online aumenterà del 9,6% per i prossimi 5 anni, nel 2030 ci saranno 350 milioni di praticanti e la dimensione globale del mercato dello yoga raggiungerà 66miliardi di dollari entro il 2027.

Le app di fitness hanno avuto un grande boom grazie al lockdown, ma ora quelli che hanno scoperto questo nuovo modo di allenamento non rinunceranno presto a tutte le comodità che offre questo servizio.

Gli sport all’aperto o dentro le mura domestiche dalla pandemia in avanti si caratterizzeranno sempre più dalla tecnologia, che non costringe più il consumatore ad adattarsi agli orari della palestra, ma è l’allenamento che si adatta alle esigenze del cliente.

Forse non sai che oggi è possibile diventare un esperto di Mobile Marketing e creatore di APP, anche se non hai esperienza e parti da conoscenze di base del computer.

Scopri tutto sulla prima academy al mondo che ti accompagna nel digital marketing dalla porta maestra delle APP, vai qui www.mobileacademy.club 

Lascia un commento